Il sole fuori ovvero Esercizi di stile

Certe giornate iniziano ancora alle tre di pomeriggio, anche se non a causa di ore piccole e hangover.

Mi rendo conto troppo tardi, forse, che fuori c’è una giornata miracolosa che scorre sopra al mio colpo della strega o simile, sopra al mio mal di testa, sopra il nervosismo raro e feroce di Lei, alle prese con l’esigenza di stare in piedi anche se è presto e col fastidio del primo dente in progressione lenta e furiosa.

La casa è un susseguirsi di tracce di operazioni mie, necessarie e ridotte all’osso, alle quali si accostano le operazioni sue, altrettanto necessarie ma esuberanti ed esplosive. Io mi lavo, lei svuota i cassetti e ciuccia la mia coppetta mestruale. Io appendo vestiti, lei usa un amplificatore sansui degli anni 70 come pannello attività e lo butta a terra circa venti volte. Si spaventa. Piange. Io mi pettino, mi trucco, lei mangia carta igienica. Io rispondo al telefono, lei apre e chiude cassetti, chissà dentro quale si chiuderà le dita.

Ma fuori è bellissimo. Corri, dobbiamo uscire, presto, guarda che sole. Dai facciamo che ci dimentichiamo tutte e due di che giornataccia è ed usciamo.

Ho la schiena spezzata, sono stordita di stanchezza. Sono, come raramente lascio che accada, vestita con le stesse cose che avevo nel letto stanotte.
Armiamo la resistenza. Metto una bella gonna, di lana, credo che morirò di caldo, ma non vorrei chiuderla nuova nel cambio di stagione. Mi pareva mi stesse male, che somigliasse troppo alla vecchia me, ed è così infatti, per questo non la metto mai ma pazienza, qui oggi è un’emergenza.
Cipria, kajal, mascara.
Lei insegue le gatte, svuota tutto quello che trova, scuote tutto quello che trova, torna, mi si aggrappa, si lamenta, accenna maammmma quando ha bisogno di aiuto.
Predispongo tutto quello che mi serve, contrasto l’insofferenza di lei con canzoncine e conversazioni di una tonalità sopra quella normale per blandirla, ripeto le sue sillabe.
Siamo quasi pronte, fuori c’è ancora il sole, ce la possiamo fare.

Come direbbe la mia amica Tamara: ti piace così?!

Ti piace il post medio della mamma online?

Un pensiero su &Idquo;Il sole fuori ovvero Esercizi di stile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...