Maternità partigiana

IMG_8570.JPG

Per buona condotta alle cene dico sempre si certo, ma si, poi ognuna fa come crede, si va beh tanto è uguale…ma mica è vero, mica ci credo. Non è uguale. Bisogna dire così perché è giusto così, non si può dire agli altri roba sgradevole. No, certo.
Non. Si. Fa.
Però qui parlo chiaro. Perché non è vero che va bene tutto. I bambini poi diventano grandi e belli lo stesso perché si adattano con una incredibile forza a tutte le situazioni, sempre.
Però io parteggio.

Sto dalla loro. Sto dalla parte del loro modo naturale di nascere e crescere. Siamo mammiferi, il modo è scritto. C’è poco da discutere.

Maternità partigiana. Perché non sono una madre moderna, non sono una madre tacco e aperitivo, non sono una madre naturopatia e cotone riciclato, non sono una madre in carriera. Sono una bestia di mamma.

2 Pensieri su &Idquo;Maternità partigiana

  1. cara chiara, anche io parteggio per la mia piccola bianca, che forse un pò stile signorina rottenmeier ho abituato ad andare a letto alle 8 massimo 8 e mezza … e forse l’ho piegata al mio istinto …e però quando la vedo che da sola e serenamente nel suo lettino si accoccola all’imbrunire, mi dico “forse non sono cosi male … e sti cazzi se mi sono persa l’aperitivo 🙂 !!” … insomma, tutta sta frase sconclusionata per dire che si, nemmeno io ono una mamma viveur e che forse sto rinunciando, agli occhi degli altri, a certe cose, ma sono serena e … una bestia di mamma! ti abbraccio cara!

    Mi piace

    • Stefania,
      La mamma bestia non ha l’orologio per sapere che sono le otto, non ha il lettino dove mettere il cucciolo. Ha mammelle che spuntano dalla pelliccia, e lunga caccia e lunga strada da affrontare, la notte può essere fredda e pericolosa, come anche le bestie di altre specie e sovente anche le bestie della propria specie.
      Per questo Melamammalia, che a questi istinti di maternità si riferisce, non abitua il cucciolo a nulla se non alla presenza di sé . Il cucciolo addosso nel sonno, nella veglia, nel nutrimento, così che il cucciolo stia al caldo e al sicuro e che in questo stato poi decida quando fare le sue prove di comunicazione e di indipendenza e sia poi pronto alla sua strada. Sicuro di sé.

      Nessuna mamma fa sbagli gravi se segue il suo istinto più profondo, ma sei sicura che abituare qualcuno a fare qualcosa sia istinto? Forse è razionalità, ragionamenti. Non dico che questa razionalità si eserciti malamente, anzi, a qualcuno serve, ma non vorrei qui mai confondere le bestie con gli umani moderni 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...