Nascere. Tornare.

Dare modo ad una cosa di accadere per la prima volta, anche se la prima volta non è.

Vale per qui, per questo posto, per questo scrivere. Vale per quello che a scrivere mi porta.

Lei.

Lei che da quando ho giurato che non sarei mai stata più Piena. Mai. a quando mi ha guardata dritto negli occhi quella mattina pulita nel lettone di casa ha tessuto paziente e potente questa Rivoluzione.
Lei che ho sognato. Lei che ho chiesto. Lei che ho pregato. Lei che ho scritto. Lei che ho cantato. Lei che ha trovato la sua strada in certe danze d’amore squassanti un anno fa e si capiva. Si capiva:

O stavamo cambiando il mondo. O stavamo facendo una bambina.
Stavamo facendo entrambe le cose.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...